Esperienze eccezionali per bambini in Carinzia – anche in autunno

E’ ora di convocare una riunione di famiglia. Dove andiamo oggi? A seconda dell’opzione scelta potreste finire tra i mistici Celti, in giro per maestosi castelli o tra gli animali selvatici di un parco Alpino. Ma non possiamo trascurate la possibilità della visita di qualche museo o di qualche nuovo esperimento. Vi portiamo in viaggio attraverso alcune delle migliori destinazioni per famiglie nella regione più a sud dell’Austria.

Musei per famiglie

Entusiasmanti e con una forte passione per piccoli artisti. Questo potrebbe essere uno slogan per i musei della Carinzia, spesso caratterizzati da visite guidate speciali a misura di bambino. Questo è il caso, ad esempio, nel Museo di Arte Moderna del capoluogo della regione, Klagenfurt. Qui oltre all’intrattenimento fornito da un pomeriggio in famiglia ben organizzato vi attende anche il Workshop “Cre.Art.iv”. Ragazze e ragazzi di tutte le età possono avvicinarsi, sotto la guida professionale del personale, a dipinti e ad opere di artisti rinomati.

Coloro che sono pronti a prendere un po’ di quota troveranno sul Knappenberg un delizioso museo delle bambole, fortemente suggerito ai più piccoli. E questo cos’è? Un ballo? Dev’essere il Hüttenberger Reiftanz. Attraverso i personaggi, ricreati con tanta cura, i visitatori apprendono usanze e storie tratte da libri. Con il patrocinio di Helga Riedel, qui è stato creato un ambiente per una rappresentazione estremamente vivace delle storie del paese e della sua gente.

A proposito di folklore. Il Museo della cultura popolare di Spittal an der Drau dimostra che questo tema può essere molto interessante. Situato nel fiabesco Castello di Porcia, porta sia grandi che piccini in un viaggio tra mestieri e tradizioni oramai quasi dimenticate. Attrazioni principali: una passeggiata panoramica della Carinzia ed un moderno cinema 3D.

Passato mistico

Nel mondo celtico di Frög i più giovani possono apprendere quanto sappia essere misterioso il passato. Tra antiche divinità, tombe e tante storie interessanti, avrete modo di immergervi in un tempo passato in questo museo all’aperto. Particolarmente impressionante: Il bosco sacro di Noreia e la sala reale celtica! E un’informazione utile per i genitori: una festa tematica organizzata nel mondo celtico è un’esperienza indimenticabile che può ad esempio trasformare un compleanno in un vero sogno.

E mancherà il fiato a molti, quando attraverseranno le 14 possenti e maestose porte del castello di Hochosterwitz in compagnia di bambini e ragazzi. L’attrazione centrale del paesaggio castellano della Carinzia offre anche un’armeria completa di collezione storica d’armi.

E poi continuiamo ancora, al Granatium di Radenthein, dove i bambini possono scoprire cosa nascondono il limpido ruscello Kanigbach ed il laghetto blauer Tumpf. Qui è tutto incentrato sulle rocce nobili che si nascondono in questi terreni, tra i quali troviamo anche la mitica pietra del carbonchio. Vi state ancora chiedendo cosa c’entri l’acqua con le pietre preziose? Fate una breve escursione alla cascata Zwillingwasserfall!

Toccate, accarezzate e lasciatevi stupire

Lama, conigli, agnelli? Ma certo! Agli amanti degli animali consigliamo una visita del Parco faunistico alpino di Feld am See. Toccare e accarezzare qui non è solo permesso, bensì espressamente incoraggiato. Oltre agli animali di montagna locali, conoscerete anche rappresentanti di paesi più esotici. L’avventura diventa particolarmente eccitante nel mondo dei grizzly, che vi incuriosirà con molti fatti interessanti riguardo a questi grandi animali. Troverete inoltre un enorme museo dei pesci ed una “esperienza africana”, incluse in un programma di supporto assolutamente memorabile.

Prima di concludere la giornata, è ora di tornare a Klagenfurt per una breve visita allo zoo dei rettili Happ. Sia grandi che piccini rimarranno a bocca aperta guardando il pasto del coccodrillo. Ma non finisce qui. Nella casa tropicale vi attendono più di 60 specie di serpenti. Qui può fare davvero caldo lì! Lasciatevi accompagnare da varie lucertole, rari ragni e colorate rane velenose. Anche le tartarughe più vecchie del paese possono essere viste nelle aree esterne dello zoo.

Fotos: © KärntenWerbung, Franz Gerdl; © MMKK; © Keltenwelt Frög-Rosegg; © Burg Hochosterwitz; © Granatium; © Alpen Wildpark; © Reptilienzoo Happ

, , ,
Articolo precedente
Attività nel cuore verde della natura: una gita rilassante nella verde valle “Poljanska Dolina”
Articolo successivo
Pontebba, ponte di pietra e cuore di malga

post simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu

Mit der Nutzung unserer Dienste erklären Sie sich damit einverstanden, dass wir Cookies verwenden. Weitere Informationen

Die Cookie-Einstellungen auf dieser Website sind auf "Cookies zulassen" eingestellt, um das beste Surferlebnis zu ermöglichen. Wenn du diese Website ohne Änderung der Cookie-Einstellungen verwendest oder auf "Akzeptieren" klickst, erklärst du sich damit einverstanden.

Schließen